mercoledì 3 settembre 2008

insalate: con hijiki e di avocado

In estate ho una gran voglia di insalate!
In linea di massima mi piace sempre cominciare il pasto con un’insalata mista, o comunque con verdure crude, che saziano ed aiutano la digestione, ma d’estate talvolta ne faccio dei piatti unici.
Le alghe hijiki sono veramente buone, hanno una consistenza buffa e gradevole e sono ricchissime in calcio!
Aggiungerle ad una semplice insalata verde, con del pomodoro, cipolla dolce o scalogno crudo tagliato fine, germogli di alfa-alfa e un po’ di semi di sesamo (così aggiungiamo altro calcio) è semplice, ma sufficiente a trasformare il piatto! E' possibile utilizzare le hijiki all'acidulato di riso (già pronte) o prendere quelle secche, che vanno lasciate in ammollo 15 minuti e poi fatte bollire altri 15 (non si possono mangiare crude le alghe?? Bho...).
Se invece la fame è tanta e serve qualcosa di più “consistente”, basta aggiungere un bell’avocado maturo tagliato a pezzetti! Con tanto basilico ed un po’ di succo fresco di limone.
Slurp!

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao!sono molto interessanti le tue ricette!!! le hijiki non so se si possono mangiare crude, ma io le wakame le metto solo a bagno, e poi le mangio così!
stefi

mammafelice ha detto...

Ciao e grazie :)
Allora forse si possono mangiare crude anche queste, magari con un ammollo un po' più lungo... Del resto sono verdura! Solo che sulle confezioni c'è sempre scritto di cuocere!

Vilasini ha detto...

ciao!!
certo che questa più che un'insalata è un piatto unico!!!

baci!