domenica 4 aprile 2010

Polenta pomodoro e funghi


Ebbene sì, qui è ancora inverno praticamente. Per cui questo piatto caldo-fumante ci sta tutto.
Utilizziamo le previdenti scorte messe via per l'inverno, come la passata di pomodoro ed i funghi essicati.
Io ho usato mazze di tamburo, raccolte dal topo medesimo. Lo scorso autunno ne abbiamo raccolte parecchie e molte sono state mangiate al volo. Le più grosse però, le teste tutte aperte, le ho fatte essicare nell'essicatore (ma per i funghi nessun problema, va benissimo il termosifone) e li ho usati poi in risotti, paste e... qui!
Come si vede nella foto (anche se sembra un po' carne, lo so) le testone essicate le ho tagliate a spicchi, fatte rinvenire in acqua e poi messe a insaporire un semplice sugo al pomodoro con soffritto con aglio e cipolla, in olio evo.
No sto nemmeno a scrivere la ricetta della polenta (farina di mais, da versare a pioggia nell'acqua bollente, mescolando continuamente; per i tempi di cottura dipende dalla grana della farina e se è precotta o meno). Per una polenta piuttosto soda si consiglia acqua, in perso, pari a quattro volte la farina. A me piace più morbida, il giorno stesso, ma è questione di gusti. Il giorno successivo, tagliata a fette, la polenta è deliziosa fritta o in forno, sbizzarritevi!
I pregi della polenta sono svariati! Innanzitutto il costo, veramente contenuto (non a caso era il cibo dei poveri), anche perchè la resa della farina è eccezionale e con pochissima farina si ottiene polenta per più persone; poi la semplicità di preparazione e la possibilità di farne in abbondanza e riusarla nei giorni successivi. Infine è un piatto leggero (bè, dipende anche dall'accompagnamento però!) e digeribile.
Scegliete farina bio, così evitiamo gli OGM.
Questa ricetta è ovviamente ottima anche come pappa per i bambini più piccoli. Per quelli veramente piccini si sconsigliano i funghi, ma è sufficiente lasciare da parte un po' di sugo semplice al pomodoro, oppure condire la polenta con olio evo, lievito alimentare in scaglie ed al limite con una grattata di formaggio veg!
Un'ultima nota: sebbene di consistenza leggermente diversa, per chi di voi avesse un mulino, consiglio la polenta di miglio! Un po' più appiccicosa e quindi difficile la cottura, ma è senz'altro più bilanciata, energetica e oltretutto alcalinizzante (il miglio è l'unico cereale che non acidifica) e remineralizzante.

8 commenti:

marta ha detto...

anche a noi piace la polenta....di solito la mangiamo con le lenticchie ;-)
Buona Pasqua
Marta

equAzioni ha detto...

ciao sono francesca di equAzioni
volevo avvisarti che....sei stata nominata!!!
http://www.equazioni.org/index.php/2010/04/07/happy-101/
;)

Daniela B. ha detto...

Ciao volevo chiderti un consiglio:non mangio la carne, ma mi é stata riscontrata una fore anemia; che alimenti che contengono molto ferro posso mangiare?il problema del ferro é che é difficilm assimilabile dall'organismo..esisitono rimedi/integratori naturali da prendere?grazie :-)
Daniela da cuneo

mammafelice ha detto...

@Marta: con le lenticchie: slurp!

@EquAzioni: GRAZIE!!!!

òDaniela: così al volo: legumi, lenticchie egrmogliate e non, fagioli azuki. Cerca di abbinare sempre una fonte di vitamina C ai pasti (esempio se la tolleri una spremuta di agrumi; oppure abbondante prezzemolo fresco o limone sui cibi). I cereali in chicco sceglili sempre integrali, ma ricorda per cereali elegumi l'ammollo prima della cottura di almeno 8 ore.
Anche i semi di zucca e di sesamo sono ricchi in ferro.
P.S. può essere dura ma cioccolato e sopratutto caffè e thè impediscono l'assorbimento del ferro, quindi eliminali per un po' o se proprio non riesci allontanali più che puoi dai pasti ;-)

Davide ha detto...

ciao cara! oltre ai complimenti che ti ho fatto in separata sede, vorrei dirti che anch'io quest'anno ho creato un pranzo pasquale tutto vegetariano e i miei commensali si son leccati i baffi, facendomi i complimenti e sorprendendosi del fatto che si può mangiare bene senza mangiare carne e/o formaggi. finalmente la "sorellina strana" li ha..."presi per la gola"!!! Yuppiiiii!!! Continua così, sei una super mamma!!! Silvia

Lótë ha detto...

Buono, buono...evviva la polenta:)

Puccina ha detto...

io al puccino faccio una polentina di mais e miglio unendo mais precotto e miglio per bimbi della Holle. La condisco con ragù di tofu o sugo alle lenticchie.
Credevo fosse una cosa folle questa del miglio nella polenta, e invece mi dici che si usa... :)
Allora la farò anche per noi...
Un bacione

mammafelice ha detto...

@Silvia: e brava! Evviva la pasqua senza crudeltà!

@Lòte: (scusa, non trovo i vari caratteri nel modulo dei commenti!), grazie!

@Puccina: non so se si usa, di sicuro IO lo uso e dal punto di vista nutrizionale lo consiglio caldamente :-) La tua idea è stata ottima!!!