martedì 21 dicembre 2010

Gnocchi all'ortica

















Non riesco a credere di stare postando una ricetta tanto inesistente. Facile. Stupida. Ma buona. E le ricette facili sono quelle che servono quando si ha un bimbo che vuole giocare, un compagno che la sera ha fame e non sempre la voglia di cucinare che sprizza da ogni poro.
In estate e primavera è cosa facile raccogliere le ortiche (facile coi guanti, eh!). Le foglie sono leggere, quindi cosa facile è anche essicarle, semplicemente appendendo i mazzetti a testa in giù in luogo areato ed al riparo dalla luce diretta del sole, finchè non sono sbriciolabili tra le dita.
Ma può capitare, come è successo a me, di essere tanto presi nel cercare cose insolite da dimenticare questa raccolta essenziale. Abbiamo sfruttato ortiche fresche, ma sono stata tanto sbadata da non metterne via per l'inverno...
Eppure la soluzione c'è ed è anche semplicissima: recarsi in erboristeria e acquistare un poco di ortica essicata. L'ortica si usa in tisane e decotti come diuretico e re-mineralizzante, pertanto è erba comune nelle erboristerie. Certo, il costo è maggiore che a raccogliersela da soli (e la soddisfazione nettamente inferiore), ma pesa talmente poco che un bel barattolino pieno pesa circa 30 grammi!
Secca è meno profumata di quella fresca, ma in questo l'autoproduzione non darebbe migliori risultati.
Quindi:
-panna vegetale (io ho usato la panna di mandorle)
-sale e pepe
-olio extra vergine di oliva
-poco scalogno
-acqua se serve
Dopo aver fatto il soffritto di scalogno, appena dorato, ho aggiunto un cucchiaio raso di ortica per persona ed un poco di acqua per farla rinvenire qualche minuto. Infine ho aggiunto la panna ed ho lasciato cuocere qualche minuto per permettere all'ortica di reidratarsi ed all'acqua in eccesso di evaporare ;-)
Nel frattempo si porta a bollore l'acqua salata e poi si fanno cuocere gli gnocchi (miseramente comprati stavolta, ma per fortuna ne trovo, anche nei comuni negozi, di totalmente vegan). Appena vengono a galla li raccolgo con la schiumarola e li faccio saltare nella padella col sughino orticoso.
E sono buoni!
Tre nanosecondi di impegno culinario, ma tante proprietà delle erbe selvatiche a portata di mano :-)

11 commenti:

Sibia ha detto...

mmmhh, che bontà!! ma quando iniziano a non pungere più le ortiche? quando sono completamente secche?

luby ha detto...

giovedì gnocchi!
e così sia ^_^
bbbboni!

erbaviola ha detto...

meraviglia!!! In questo periodo ho proprio bisogno di ricettine da 3 nanosecondi :D grazie grazie grazie, gnocchi all'ortica anche per noi!!

Gunther ha detto...

non avevo mai pensato a seccare le ortiche, non è un brutta idea, sono passato per farti gli auguri di Buone feste

yari ha detto...

Anch'io sono in vena di ricette semplici e veloci... E non avevo assolutamente pensato a quanto fosse facile procurarsi dell'ortica anche in inverno, bella essiccata in erboristeria ;-)

Bibi ha detto...

credo che spesso alle persone servano ricette semplici e veloci, perchè siamo inmolti a trovarci nella condizione di avere poco tempo, quindi grazie :)
Bibi

Kia ha detto...

BUOOOONIIII!!!
Amo le ricette veloci e pratiche!^__^
Tanti Auguri, felici feste e ti auguro un felicissimo nuovo anno !!!^__^ un bacione!

Mauri ha detto...

brava!!

mammafelice ha detto...

:-D

viola ha detto...

mi piace molto l'ortica, proverò senz'altro!

passatotralemani ha detto...

Inserita ufficialmente nella raccolta, grazie :-D