domenica 27 marzo 2011

Topinambour sott'olio


Non ho grandi voglie in cucina, ma almeno ho avuto la decenza di sfruttare i prodotti del nostro orto, senza rischiare di doverli buttare.
Normalmente adoro i tupinabò, ma in questo periodo, complice il loro sapore forte, riesco a mangiarne pochi per volta.
Siccome mi sono trovata ad averne ancora quasi 2 chili, ho pensato di conservarli per tempi migliori :-)
La ricetta è semplicissima ed è questa qui.
Con un chilo e mezzo di tuberi si fanno 3 barattoli grossi (di quelli grandi del malto o del tahin, per capirsi)
Non ho ancora assaggiato il risultato (si dice di dover aspettare un paio di mesi), ma sono felice di pensare allo sfizio di un contorno di topinambour o a fettine di topinambour aggiunti alle insalate, anche in piena estate!
I topinambour sono tuberi eccezionali,saporiti, ottimi per la flora intestinale (motivo per cui è bene non esagerare con le porzioni!), leggeri e sazianti per chi è a dieta. Oltretutto si tratta di una pianta di semplicissima coltivazione se si trova il terreno giusto o con un poco di lavoro (richiede parecchia acqua e un terreno morbido o sabbioso, se troppo compatto i tuberi tendono a diventare fibrosi). Tra l'altro esteticamente è una bella pianta simile al girasole (ma più piccolo), che regala un bel fiore giallo a fine estate!
Per mantenere la produzione è sufficiente, quando si scava per raccogliere i tuberi, avere l'accortezza di lasciarne di nuovo nel terreno smosso (io lascio i più piccolini e rotondi), evitando di raccoglierli tutti e approfittando del momento della raccolta per muovere il terreno ed evitare in questo modo che diventi troppo compatto ;-)

7 commenti:

luby ha detto...

li ho mangiati sabato a casa di un'amica...:

:( non mi sono piaciuti.
forse sono stati cucinati male?
voglio riprovarli al più presto!

.B. ha detto...

Io li amoooooooo!!!! Vorrei seminarli, mi informo bene e poi provo ^^

@Luby come te li ha cucinati? I topinambour sono deliziosi, hanno vagamente il sapore del carciofo ma sono sodi e più dolci.....si prestano a mille preparazioni e può darsi che non fossero di ottima qualità e/o cucinati in modo non gradito :) Però, ci sono anche cibi che non piacciono no? ;))
Barbara

Neofrieda79 ha detto...

Isa, sei fantastica come sempre! Io non mi sono mai messa a conservarli..ci ho pensato, ma il tempo materiale manca :-/ per cui grazissime dello stimolo! Se a qualcuno interessano..ormai sono germogliati, ma l'anno prossimo fatevi avanti, verso autunno ;-) ormai ne ho una piantagione :-D e fanno tutto da soli :-D

Stima Di Danno ha detto...

Ciao! ho visto che sei passata da me...che onore! tu non lo sai ma all'epoca dello svezzamento mi sei stata di grande ispirazione :)

I topinambour non li ho mai assaggiati, credo che mi piacerebbero essendo maniaca dei carciofi...devo provare!

mammafelice ha detto...

@Luby: non so, non so come erano cucinati e comunque hanno un sapore molto particolare: può non piacere
;-)

@Barbara: anche tu in adorazione del tubero? Per piantarli è sufficiente interrarli :-D

@Neofrieda: fantastica è pura esagerazione, è la prima volta che ho provato a conservarli e ancora non so il risultato! Comunque ora riesco a mangiare quasi normalmente e sto aspettando che nascano le patateee!!! Spero non siano morte...

@Stima di danno: sei tu a farmi l'onore! E per topinambour, bè, sì assaggiali! Però del carciofo c'è solo un vago "ricordo" :-D

.B. ha detto...

ecco allora pianto domani mattina ^^
grazie :)
Barbara

terry ha detto...

li amo..favolosa idea per conservarli! bravissima!