sabato 19 dicembre 2009

Pasta broccoletti e olive


Questa pasta è nata davvero per caso, mano a mano che ho aggiunto gli ingredienti mi sono chiesta se il risultato finale sarebbe stato commestibile o meno!
Il verdetto però è positivo e siccome la combinazione di ingredienti è un po’ insolita, vale la pena segnalarla ;-) La foto non rende, oltretutto avevo usato due tipi diversi di pasta :P
Ingredienti per 4 persone:
-un broccolo (io ho usato un bel broccolo viola del mio orto :D)
-165 ml di latte di cocco
-un cucchiaio di olio extra vergine di oliva
-un cucchiaio abbondante di olive taggiasche (meglio già snocciolate, per i bambini)
-un cucchiaino di zattar
-uno spicchio d’aglio
-sale se necessario
-320 grammi di pasta a scelta
Preparazione:
Mentre si mette a scaldare l’acqua per la pasta (con il coperchio!), in un tegame versare l’olio extra vergine di oliva e mettervi l’aglio (schiacciato se intendete toglierlo a fine cottura, altrimenti a fettine) e far rosolare un minuto. Aggiungere le cimette di broccolo e la parte più tenere del gambo tagliata a dadini. Se necessario aggiungere un mestolo di acqua bollente per aiutare la cottura.
Aggiungere le olive taggiasche, lo zaatar (o semplicemente sesamo tostato in alternativa) ed il latte di cocco. Lascia cuocere a fiamma bassa qualche minuto, fino a che i broccoli siano teneri ed il latte si sia in parte asciugato.
Dopo aver fatto cuocere la pasta il tempo necessario come sempre farla saltare con il sughino :-)

6 commenti:

luby ha detto...

la foto rende eccome!!!
mi hai fatto venire una voglia!!!!

lallabel ha detto...

rende rende...mi fanno una gola!! :-)

nicole. ha detto...

ehi questa ricetta è tanto insolita quanto invitante.. la proverò!!!

viagra online ha detto...

Se necessario aggiungere un mestolo di acqua bollente per aiutare la cottura??

mammafelice ha detto...

Sì! Nel tegame in cui si fanno saltare i broccoletti si può aggiungere una mestolata di acqua. Visto che dovrebbe esserci la pentola piena d'acqua in attesa della pasta si può prendere l'acqua da lì ;-)

Elliott Broidy ha detto...

mmmmmmmmmm