mercoledì 12 maggio 2010

"Palle" di riso glutinosos :-D


Siccome stasera sono terribilmente prigra, posto una ricetta che ho preso in rete e di cui mi basta mettervi il link per farvi accedere alle istruzioni passo a passo: eccolo! Il sito è in inglese, ma le istruzioni sono molto semplici e corredate di fotografie per ogni passaggio. Se sfugge qualcosa chiedete!
Io OVVIAMENTE ho omesso il colorante, quindi le mie pallette sono bianche e non verdi come da ricetta originale ;-)
Il riso glutinoso si trova nei negozi di alimenti asiatici; negli stessi di solito si trova anche la farina di riso glutinoso, ma io ho semplicemente macinato la quantità di riso che desideravo nel mio mulino: lo amo sempre più!
Per ottenere una semola finissima come quella che si trova nei negozi è necessario macinare una seconda volta, ma lasciando l'impasto leggermente più "granuloso" non è successo nulla di irreparabile.
In bancarelle asiatiche incontrate in Francia ho assaggiato queste pallette anche farcite con crema di arachidi o pasta di azuki dolci (credo che siano tipo i mochi giappoonesi no? c'è qualche esperto tipo Yari in linea?): tutti dolcetti de-li-zio-si!

7 commenti:

yari ha detto...

Sì, son loro, ma con la crema d'arachidi non mi sono mai capitati :-)

Sibia ha detto...

che faaaame!

mammafelice ha detto...

@Yari: non so l'origine (il banchetto era gestito da una signora vietnamita, ma la cucina credo fosse un bel minestrone :-)), ma con la crema d'arachidi era una cosa così:
http://www.opensourcefood.com/people/marianne49/recipes/glutinous-peanut-balls-peanut-mochi
P.S. sito molto interessante, io a volte mi ci perdo!

Vera ha detto...

Ciao, ti giro questo appello che forse ti potrebbe interessare, mi sembri la persona adatta. :)
Mi pare che tutta la tua famiglia sia vegan, o sbaglio?
Ecco l'appello. ;-)

26 maggio 2010

Cari lettori,

un appello urgente: per una trasmissione TV nazionale, che andra' in onda il 7 giugno, cerchiamo una giovane coppia vegan che abbia uno o piu' figli svezzati seguendo la dieta vegan (i bambini devono comunque essere ancora piccoli, quindi non 12-13enni svezzati vegan a suo tempo).
Le persone interessate devono essere disponibili sia a un'intervista prima della trasmissione (probabilmente a casa propria) sia ad intervenire in studio - a Milano - la sera della trasmissione.

In trasmissione senza dubbio non mancheranno domande "poco amichevoli" atte a denigrare la scelta vegan, come sempre accade in questi casi, quindi la caratteristica *essenziale* che cerchiamo nelle persone che si dovessero rendere disponibili e' tranquillita' e fermezza nello spiegare le motivazioni etiche della scelta vegan e i suoi risvolti non solo "non negativi", ma anzi positivi, sulla salute sia dei genitori che del bambino. Occorre dunque essere ben preparati e saper argomentare con sangue freddo, mostrando quanto questa scelta sia opportuna e "normale", cioe' che non porta con se' motivazioni "strane", di alcun tipo. E soprattutto non bisogna cadere nel tranello di eventuali provocazioni.

Tra il pubblico ci dovranno essere anche persone vegan, manderemo per questo un apposito appello a suo tempo.

Chi e' interessato e se le sente di compiere questa "impresa" per la causa della corretta informazione sulla scelta vegan, ci scriva CON URGENZA all'indirizzo info@scienzavegetariana.it
indicando l'eta' del bambino, dei genitori, e il luogo di residenza.

Grazie a tutti!
La Redazione di SSNV

mammafelice ha detto...

He he! Ho ricevuto l'appello anche io, ma temo che il mio compagno non sia molto d'accordo! :P

Vera ha detto...

No, che peccato. :(
Non puoi portarci un finto marito più docile? :D

mammafelice ha detto...

Ha ha ha! Ci rimarrebbe male! Più che altro gestire anche un'intervista a casa, tra suoceri e cane mordace...
Magari scrivo che mi tengano in considerazione come ultima speranza, se va bene solo la madre e l'intervista a spasso per il paese! :-D
Ma spero che trovino qualcuno di più adatto!