lunedì 9 settembre 2013

Borlotti!

Ho sempre meno tempo per il blog (e per cucinare cose particolari, ma l'alimentazione del quotidiano, anche relativa semplice e monotona, mi soddisfa sempre :-P), Nicolò comincia domani le elementari (!), Zoe sta per compiere 2 anni ed è arrivata l'altro ioeri una nuova cagnolina, membra fresco fresco della famiglia, Polly!
Per farmi viva anche qui però, condivido la cena di stasera: borlotti (del mio orto! sono gli utlimi raccolti l'anno scorso, saranno ancora buoni?) con tanta cipolla e pomodorini sempre dell'orto.
Cavolo (dell'orto, parzialmente gradito anche da una arvicola di passaggio) in insalata con uvetta e noci.
Evviva l'orto! Per quel poco che riusciamo a fare per ora :-P

7 commenti:

pips ha detto...

Cenetta deliziosa, non c'è che dire ;))

Marco Munari ha detto...

Ciao Polly, benvenuta!

Daria ha detto...

Sono d'accordo con te: w l'orto che ci salva la maggior parte dei pasti!

erbaviola ha detto...

Polly è bellissima!!! ben arrivata!!!
I borlotti dell'orto a me durano anche due anni ma devo metterli nei vasi di vetro se no diventano preda facile delle tignole. Tu come li conservi? Il mio sogno era nei sacchetti di stoffa riciclata ma pare che non funzionino contro queste mangione! :(

Evviva l'orto davvero!!! Tra quello che si conserva e quello che arriva in tavola è davvero una soddisfazione ^_^

Isabella Elise Siciliano ha detto...

Vasi di vetro ermetici sì e sbatto anche in freezer 48 ore prima di riporre, per eliminare eventuali uova presenti ;-) Ormai lo faccio su tutti i "semi" dietro consiglio di Annalisa Malerba :-D

Marco Munari ha detto...

48 ore in freezer contro le uova, poi in dispensa a temperatura ambiente? Io ricordo (credo da un corso HACCP) che è l'alta temperatura ad "uccidere" e non la bassa che si limita a fermare/rallentare ogni processo: sbagliato? Mi interessa, grazie.

Isabella Elise Siciliano ha detto...

Annalisa docet: per i parassiti più comuni (le famose farfalline) il freezer è perfetto (poi a temperatura ambiente conservo, ma in vasi a chiusura ermetica ;-)). Il seme tra l'altro rimane vitale. E' la tecnica di conservazione usata nelle banche dei semi :-)