martedì 20 gennaio 2009

Yogurt con la yogurtiera


Lo yogurt di soia è in assoluto l’alimento preferito del topo! Supera anche la cioccolata, la pasta, tutto!
Dal momento che gli yogurt di soia non sono particolarmente economici e, in special modo, che tutto ciò che uno può farsi da sé si traduce in un risparmio non solo economico, ma anche ambientale (meno rifiuti, meno vasetti di plastica e costi relativi di produzione, meno cartoncini e relativi costi, meno viaggi in camion per spostare le merci), la soluzione più logica è: farseli!
Non è necessario acquistare una yogurtiera. Mi è capitato di fare lo yogurt scaldando (prova del dito) il latte sul fuoco per renderlo tiepido, mescolandoci un vasetto di yogurt naturale freschissimo e lasciando il tutto a fermentare 12 ore in un termos avvolto da una coperta.
Però, diciamoci la verità, la yogurtiera è più pratica. Ha il vantaggio di fornire i vasetti in vetro e quindi ci si trova con la porzione pronta, inoltre mantiene la temperatura costante, aiutando ad ottenere un risultato altrettanto costante.
Se è vero che acquistare mille elettrodomestici non è molto da “decrescitori”, è altrettanto vero che se l’arnese mi consente di non dover più acquistare un prodotto, il gioco vale la candela. Nel caso delle yogurtiere poi, il prezzo va dai 15 ai 30 euro, quindi si ripaga nel giro di pochissimo tempo!
Fare lo yogurt è comunque un gioco da ragazzi, ma con due precisazioni: innanzitutto dipende dalla materia prima (con latte di soia di marche diverse il risultato è diverso, credo dipenda da quanto è “annacquato” e dall’eventuale aggiunte di zuccheri, addensanti, ecc.); inoltre la fermentazione è un processo vivo e pertanto variabile! Vibrazioni, correnti d’aria, contaminazioni esterne, possono alterare il risultato. La yogurtiera minimizza queste interferenze, ma certo non può escluderle del tutto.
I ceppi batterici, oltretutto, si modificano nel tempo (magari prevale una specie sull’altra, fino anche ad eliminarla), quindi è buona cosa ogni tanto “ripartire” daccapo con un nuovo starter, che sia un vasetto acquistato o una bustina di fermenti appositi (si acquistano in farmacia). Io normalmente uso di volta in volta l’ultimo dei miei vasetti di yogurt come starter per il ciclo successivo, ma ogni 5 volte circa riparto daccapo. Questo anche perché mi capita di mangiarmi l’ultimo yogurt ;)
Naturalmente è possibile fare yogurt usando il latte di soia prodotto con la macchina per fare latti vegetali. Nel caso è necessario fare due cicli consecutivi (cioè due dosi di fagioli di soia ben ammollati) senza cambiare l’acqua nella brocca, in modo da ottenere un latte “forte”. Devo ringraziare Vera per questa scoperta!
Io ammetto di farlo molto raramente, un po’ perché anche il sapore rimane “forte” e alla fine lo dolcificavo di più; un po’ perché va bene autoprodurre, ma se devo anche coordinare l’ammollo dei fagioli e la produzione con la macchina, divento vecchia! Il topo mangia uno yogurt al giorno e spesso anche io e l’erpetologo. Questo significa che faccio lo yogurt ogni due, massimo tre giorni e non riuscirei davvero a coordinare il tutto. Senza contare che a giorni alterni già uso la macchina per fare il latte! Ammattirei :D
Secondo “vantaggio” del latte di soia acquistato, per il topo, è che mi permette di scegliere latte arricchito con calcio da alghe, ottenendo quindi uno yogurt ricco in calcio...
Al topo ed a me lo yogurt piace naturale, all’erpetologo con un cucchiaino di malto o simili, ma naturalmente è possibile aromatizzarli con tutto quel che ci passa per la testa: germe di grano, marmellate, frutta fresca, noci e nocciole tritate, caffè d’orzo solubile, cannella... Che più ne ha più ne metta!

32 commenti:

Vera ha detto...

In effetti fare un latte "doppio" è una vera palla. :)
L'alternativa è indossare dei guanti di gomma, prelevare l'okara dal filtro della macchina, versarla in un fazzoletto di stoffa a trama non fittissima e strizzare il più possibile. Vedrai che scenderà molto liquido e non sarà un liquido "vuoto" ma bello carico, insomma è una parte preziosa del tuo latte di soia. Non sarà equivalente a preparare il latte "doppio", ma non è da buttar via. ;-)
Un abbraccio!

mammafelice ha detto...

E' un'idea!!!! Grazie ;)
Per lo yogurt io però lascio perdere per motivi "logistici"... :D

Erbaviola ha detto...

ah ecco! era un po' che meditavo l'acquisto della yogurtiera ma poi non mi decido mai. In compenso siccome fare lo yogurt senza yogurtiera è un bel problema (zona umida e fredda) va a finire che succede raramente. Grazie quindi della tua esperienza, adesso sono più sicura di acquistare la yogurtiera :)

mammafelice ha detto...

Erbaviola, sì, comprala!!!! A Natale l'ho regalata a mia sorella ;)
Secondo me è un acquista intelligente! Mescolo uno yogurt con un litro di latte di soia in una caraffa, verso nei vasetti, accendo la yogurtiera et voilat!

Mirtilla ha detto...

sono sempre stata dubbiosa sull'acquisto o meno della yogurtiera.
L'idea di preparare lo yogurt in casa mi alletta parecchio,perche'sai davvero cosa utilizzi,di
contro mi e'sempre stato detto che la consistenza non veniva affatto morbida ma"ricottosa"per
cosi dire...
ma sentire la tua campana mi rassicura ;)

un bacione

mammafelice ha detto...

@Mirtilla: a me viene morbido e liscio (col latte di soia); mia sorella usa il latte vaccino preso a un distributore e viene bene anche a lei. Però tutto dipende anche dal tempo di fermentazione...
:)

Morrigan ha detto...

Sì ma la prossima volta oltre che al topo, anche io e il naturalista vogliamo lo yogurt autoprodotto!!!!
Rosicch, rosicch, rosicch... lo senti il castoro?
Bacini al topino! ^__^

yari ha detto...

Per quanto riguarda il gusto, differisce molto ad esempio da quello della Provamel?

Anonimo ha detto...

ciao sono aprodata sul tuo sito cercando dritte sullo svezzamento della mia bimba e devo farti davvero i complimenti per l'accuratezza delle informazioni che dai e per le tue scelte ecologiche!
Volevo chiederti:secondo te a 8 mesi lo yoghurt di soya si può dare?
Io ho preso quello della provamel oggi con l'intenzione di usare la yoghurtiera ma ho letto negli ingredienti pectina acido citrico sciroppo di tapioca.Lei per il momento mangia solo il brodino con le creme di cereali e lenticchie e la frutta fresca frullata da me.
Che dici?
Grazie!
Roberta

mammafelice ha detto...

@Morrigan: la prossima volta facciamo la tortan vegan allo yogurt (presente quelle c@..o?) :D

@Yari: dipende, la fermentazione non è sempre identica, poi dipende dal latte di partenza. Quando uso quello con alghe de "La finestra sul cielo", che è dolcificato con succo d'uva se non erro, lo yogurt viene cremoso e non troppo acido, anzi! Io in realtà gli yogurt Provamel credo di averli assaggiati solo alla frutta... Però per esempio il sapore è del tutto paragonabile (ed anche la consistenza) a quello bianco Sojasun... Ti dice qualcosa?

@Roberta: grazie :)
Lo yogurt di soia credo proprio che tu possa cominciare a darlo! Io avevo cominciato proprio a 8 mesi mi pare. Avevo aspettato un pochino di più per il tofu, ma lo yogurt è ancora più leggero e digeribile!
Prova pure con lo yogurt Provamel, gli addensanti non fanno male ai batteri (è più il latte che cambia il risultato finale); l'unica cosa importante è che sia il più lontano possibile dalla scadenza, perchè più fresco è, più batteri ancora vivi e attivi contiene!
Ciao e ancora grazie!

Anonimo ha detto...

grazie a te!
roberta

Erbaviola ha detto...

Ho trovato un posto che la vende e domani vado a prenderla! :D Non vedo l'ora di cominciare con l'autoproduzione di yogurt alla grande! Mi sto già leccando i baffi insieme ai miei gatti (sono pazzi, adorano il latte di soia, lo yogurt di soia, l'insalata... vegatti!)

Per lo yogurt però devo accontentarmi del sojsun, mi sai dire da quanto sono i tuoi vasetti per regolarmi? 125 o 250 ? Grazie ancora!!!

Anonimo ha detto...

ragazze ho provato oggi a fare il mio primo yogurt di soia con la yogurtiera.
risultato:un disastro!
come starter ho usato lo yofu bianco della provamel e come latte quello isola bio di soia natural...
sapete dirmi cosa può essere andato storto?
please help me!!!

mammafelice ha detto...

E' rimasto liquidino, con liquido trasparente separato dalla fase bianca?
Se sì, capita anche a me e mi capita solo con alcune marche (compreso Isola bio), credo dipenda dalla concentarzione del latte di soia (mia supposizione assolutamente campata in aria)!
Tempo di fermentazione? Tra le 8 e le dieci ore può venire più o meno acido, ma dovrebbe venire.
Per andare sul sicuro, almeno all'inizio, conviene partire con una bustina di fermenti, comunque, credo il problema sia il latte.
Fammi sapere se il problema era quello!
Però, piccola nota, quando mi viene così io colo il liquidino trasparente ed il resto lo bevo, come uno yogurt da bere, perchè di buttarli tutti non mi va!

@Erbaviola: i barattolini di vetro della mia yogurtiera sono da 125 ml, con uno faccio fermentare un litro, ma credo ne basterebbe anche meno...

Anonimo ha detto...

è venuta una parte bianca e una giallognola, ma tutto liquidissimo!
io ho pensato che il latte di quella marca era un po' annacquato perchè di gusto non è buono come certi altri.
ma la cosa più triste è che ho dovuto buttare via tutto perchè era realmente imbevibile!
domani riprovo e ho 2 alternative per il latte: provamel natural o alpro+calcio...su quale punto?
Grazie per i consigli, date sempre delle dritte interessanti!
Manu

mammafelice ha detto...

@Manu: oddio, li ho provati entrambi, ma non ricordo se il risultato fosse lo stesso!
Sono quasi sicura che alpro natural mi venisse bene (era in offerta nel negozio dove vado di solito qualche tempo fa), ma con calcio non ricordo.
B000! Bell'aiuto eh :D
Secondo me vanno bene entrambi! Io punterei prima sul provamel, tra l'altro ne ho anche io un litro e lo faccio stanotte! Domani possiamo confrontare ;)

mammafelice ha detto...

Aggiornamento: lo yogurt messo a fermentare ieri sera alle 23:30 e tolto stamane alle 7:30, ma messo in frigo alle 8:30 sembra venuto benissimo! Compatto e liscio! Avevo usato il latte Provamel naturale, con una bustina di fermenti.
Quindi questo latte è OK!

Anonimo ha detto...

@mammafelice: Grazie per l'esperimento!
stasera allora lo metto su con il provamel anche io e come dicono a Genova..."speremu bèn!"
Manu

Anonimo ha detto...

@mammafelice:
allora esperimento riuscito ma non benissimo!
ho usato lo yogurt provamel e il latte provamel natural e li ho lasciati nella macchina infernale 9ore...poi frigo...di essere venuto è venuto ma è un po' + liquido e meno consistente dello yogurt di partenza.sembra non so come dire più acquoso ma il gusto non è malvagio...
Consigli per una miglior riuscita?
Grazie di nuovo a tutte x l'aiuto!
Manu

mammafelice ha detto...

Quello che ho fatto io col provamel era ben compatto, quindi: o lo yogurt usato come starter non ha più molti fermenti (dovresti fare un confronto usando lo stesso latte, ma una bustina di fermenti, così vedi la differenza); oppure: luogo in cui è posta la yogurtiera, causa vibrazioni o temperature diverse (ma dubito). Ultima cosa che mi viene in mente: hai mescolato bene lo yogurt con il latte non freddo, ma a temperatura ambiente? Perchè immagino che partire da latte freddo rallenti il tutto...

officina dei colori ha detto...

noi siamo dei gran mangiatori di yogurt e la yogurtiera è uno degli elettrodomestici di cui noi non potremmo fare a meno: è economica (come dici tu si trovano di buona qualità anche a una ventina di euro; noi usiamo quella di mia mamma che avrà circa 35 anni..!!), consuma poco, occupa poco spazio e permette oltre che di risparmiare di poter mangiare un prodotto sicuramente sano e calibrato esattamente sui propri gusti!
insomma, secondo me ne vale la pena
non ho mai provato però quello di soia...ma come si fa il latte di soia????interessante....

mammafelice ha detto...

Bè, il latte di soia si può anche comprare, più comodo!
Comunque confermo, è forse l'elettrodomestico che uso di più, assieme alla macchina per fare i latti veg!
Ciao :)

officina dei colori ha detto...

ma come si fa il latte veg???? mi state davvero incuriosendo
però mi sa che mi conviene prima comprarlo

mammafelice ha detto...

Ciao, premesso che per provare è meglio comprarlo (è anche più facile, come ho scritto nel post), comunque di come fare latte veg io ne ho parlato qui:http://cottoalvapore.blogspot.com/2009/01/aggiornamento-macchina-per-fare-il.html
e qui:http://cottoalvapore.blogspot.com/2008/01/macchina-per-fare-il-latte-vegetale.html
Non so mettere i link in modo più veloce, scusa!
A presto :)

kikiandteresa ha detto...

meditavo da tempo di comprare yogurtiera, anche la mia nana è ghiotta di yogurt di soya, dopo il tuo post la comprerò sicuramente.
mi piace molto il tuo blog

Magie Vegan ha detto...

mi hanno regalato proprio oggi la yogurtiera ed ecco il tuo post che cade a fagiolo (di soia)!! =D
Nel weekend provo..ma hai qualche marca di latte di soia da consigliarmi? probios come va? e con il latte di riso viene?!grazie!

mammafelice ha detto...

Noo! Con il latte di riso no!!!
Marche di latte di soia con cui mi vengono bene sono: Provamel, Alpro, la Finestra sul Cielo...
Bel regalo! Vedrai che ti sarà utilissimo!
:D

mammafelice ha detto...

@Kiki&teresa: ciao! è un piacere incontrare, seppur virtualmente, un'altra mamma!
E che bei tatuaggi!
Ultimamente sono senza connessione internet a casa, ma appena torno collegata al resto del mondo inserisco il tuo blog tra i miei link... Posso?
Spero "a presto"! :)

Yrouel aka Goofy Cloudy ha detto...

e' tanto che medito di acquistare una yoghurtiera, ma temo di essere assalita dalle coinquiline inferocite perche' sto riempendo la cucina di "marchingegni" (pentola a pressione, rice cooker, robot da cucina ecc ecc).
dopo aver letto questo tuo post sono ancora piu' decisa a sfidare il linciaggio e prenderla, se non mi dovessi piu' sentire, saprai il motivo e ricordami con affetto :)

kikiandteresa ha detto...

HO TROVATO UNA YOGURTIERA DI UNA BOUNA MARCA IN OFFERTA, 9,99 euro che bomba!!!!!questa sera facciamo subitolo yogurt.
sarei molto felice se mi aggiungessi ai link.

avete qualche buona ricettina per biscotti san valentino???

mammafelice ha detto...

Fammi sapere com'è venuto!!!!
Biscotti per san valentino, mi viene solo in mente lo stampino a forma di cuore, per ora. Magari qualcosa di piccante?

lallabel ha detto...

Ciao mammafelice!!!
Rispolvero questo post...
volevo chiederti se hai mai provato a fare lo yogurt con il latte di soia fatto in casa!
E che tipo di fermenti usi...non converrebbe usare direttamente le bustine anzichè lo yogurt?
Correggimi se sbaglio...si mescola a freddo il latte di soia con uno yogurt o bustina di fermenti, poi si "invasetta" e si lascia nella yogurtiera?
Mi sono incuriosita, ma non ho le idee proprio chiarissime...grazie mille!
ciao, Lallabel